Categorie
EN

News

Home>News

2019/03 Arrivare al fondo della EN407 - Protezione termica

Tempo: 2019-03-13 Colpi : 308

Non è sufficiente affermare che il tuo prodotto è sicuro. Deve anche essere all'altezza di uno standard. Dopo tutto, gli standard di sicurezza sono progettati per ritenere i produttori responsabili di determinati requisiti di salute e sicurezza. Impostando chiaramente gli standard, infondono fiducia negli acquirenti e garantiscono che i prodotti siano progettati, fabbricati e testati per fornire ai lavoratori la protezione di cui hanno bisogno.

Con così tante occupazioni che richiedono l'esposizione a fiamme e calore, la protezione termica è di primaria importanza. EN407 è riconosciuto come uno standard internazionale per la protezione dei guanti dal calore e / o dalle fiamme (noto anche come "rischio termico"). Lo standard è stato sviluppato in Europa, il che spiega l'uso di Celsius su Fahrenheit.

La protezione dal calore e dalle fiamme può sembrare abbastanza semplice, ma in realtà i pericoli sono molteplici. Ecco perché la EN407 è composta da sei test unici, ciascuno classificato su una scala da zero a quattro. Sebbene i metodi ei livelli di prestazioni dipendono dal campo di applicazione, una cosa è vera: maggiore è il punteggio EN407, meglio è.

Capito tutto questo? Ora diamo uno sguardo più da vicino ai sei test sulle prestazioni dei guanti.

1. Resistenza all'infiammabilità

Poiché la presenza di fiamme è intrinsecamente pericolosa, questo test valuta per quanto tempo i guanti si illuminano o bruciano dopo che sono stati accesi.

Come funziona il test

In una camera controllata, il guanto viene esposto alla fiamma per tre secondi. Lo stesso test viene eseguito per 15 secondi. I tempi di post-fiamma e di bagliore vengono registrati e il guanto viene ispezionato per eventuali danni o cuciture esposte.

2. Contatta la resistenza al calore

Questo verifica la resistenza termica misurando la velocità di aumento della temperatura. In altre parole, per quanto tempo i guanti tengono a bada il calore e la fiamma.

Come funziona il test

I campioni di palma vengono posti su quattro piastre riscaldate da 100 ° C a 500 ° C. Le prestazioni sono determinate dal tempo impiegato dalla temperatura sul lato opposto al campione per aumentare di 10 ° C. Questo è noto come il tempo di soglia. I guanti devono resistere all'aumento della temperatura di massimo 10 ° C per almeno 15 secondi per un passaggio a un determinato livello. 

3. Resistenza al calore convettivo

Questo test assomiglia al test di resistenza all'infiammabilità; tuttavia, la fiamma è più aggressiva e vengono testate diverse superfici del guanto.

Come funziona il test

In una camera controllata, il bracciale, la schiena e il palmo sono esposti alla fiamma. L'obiettivo è determinare quanto tempo occorre per aumentare la temperatura interna del guanto di 24 ° C.

4. Resistenza al calore radiante

Questo testa la parte posteriore del guanto per garantire che i materiali possano resistere al calore estremo che si irradia attraverso i vari materiali del guanto.

Come funziona il test

I campioni di guanti sono esposti a una fonte di calore radiante. Come il test di resistenza al calore convettivo, l'obiettivo è valutare quanto tempo impiega la temperatura interna per aumentare di 24 ° C

5. Resistenza a piccoli schizzi di metallo fuso

Questo test è progettato per valutare la protezione delle mani quando si lavora con piccole quantità di metallo fuso. La saldatura è un buon esempio.

Come funziona il test

In una camera controllata, due campioni del palmo e due del dorso della mano sono esposti a piccole gocce di metallo fuso, come il rame. Le prestazioni protettive si basano sul numero di gocce necessarie per aumentare la temperatura di 40 ° C sul lato opposto del campione.

6. Resistenza a grandi schizzi di metallo fuso

Per questo test, viene utilizzato un foglio di PVC per simulare l'effetto sulla pelle all'interno del guanto.

Come funziona il test

Il metallo fuso, come il ferro, viene versato su un campione di guanto che, a sua volta, viene posizionato su un foglio di PVC. Dopo ciascuno dei tre test, la lamina viene valutata per eventuali modifiche. Se una goccia rimane attaccata al campione, o il campione si accende o viene perforato, il risultato è un guasto.

Non tutti i lavori richiedono guanti con il massimo livello di protezione termica. Inoltre, quando si lavora con calore estremo, fiamme o materiali fusi, è bene sapere come si accumulano i guanti. È il motivo per cui esiste lo standard di sicurezza EN407. Perché, quando il caldo è acceso, non tutti i guanti sono uguali.